Passa ai contenuti principali

Blogfest



Cosa?

Blogfest è l’evento che, ogni anno, riunisce le community della rete italiane; blog,  Facebook, Twitter, chat e  forum semplicemente: qualsiasi forma sociale di comunicazione.
Tanti gli appuntamenti: conferenze, dibattiti, installazioni, presentazioni, concerti, premiazioni, giochi.

Quando?

Ogni anno si svolgono due grandi conferenze al quale partecipano – e hanno partecipato – i più noti personaggi della blogosfera e del giornalismo.

Dove?

Nelle piazze e nei luoghi più affascinanti di Riva del Garda, si susseguono una serie di BarCamp a tema.

Le serata evento del sabato sera è dedicata, ogni anno, alla cerimonia di premiazione dei Macchianera Blog Awards: i trofei che premiano i migliori e siti e blog della Rete italiana.

A seguire il DJ-Set sotto le stelle con la musica suonata da Fabio De Luca.

In basso nel blog sarà possibile assistere in live streaming agli eventi in programma sabato 1 ottobre:

dalle ore 12:00 alle ore 13:00

•     TIM presenta: la blogosfera incontra Marco Patuano [@La Rocca]

Continua, per il quarto anno consecutivo, la conversazione sulla Nuova Italia Digitale: l’AD di Telecom Italia Marco Patuano intervistato da quattro “ambasciatori” della blogosfera e del giornalismo: Massimo Mantellini, Diletta Parlangeli, Stefano Quintarelli, Marco Zamperini.

dalle ore 15:00 alle ore 16:00

•     Seminario “La Cioccolata ai tempi del web 2.0″ [@La Rocca]

Giornalisti, maestri cioccolatieri, food blogger ed esperti del web confrontarsi sulla comunicazione del cibo degli dei via internet. L’incontro anticipa e introduce l’iniziativa che avrà luogo a Perugia nel corso della XVIII edizione di Eurochocolate.

dalle ore 16:30 alle ore 17:30

•     Incontro: “I Will Survive: superare la crisi senza spettinarsi troppo” [@La Rocca]

Giornalisti, imprenditori ed esperti di economia suggeriscono e discutono le soluzioni per superare la crisi economica. Si parla della “POP economy”. Un manuale “for dummies” per piccoli risparmiatori e per chi non è troppo esperto ma vuole sapere di che morte morire nel caso non sia previsto un lieto fine. Con: Mafe De Baggis,Riccardo Donadon (H-Farm), Cristiano Esclapon (Banca Esperia), Giovanni Pons (La Repubblica), Jacopo Tondelli (Linkiesta) e altri ospiti in via di definizione. Moderatore:Salvo Mizzi.

dalle ore 18:30 alle ore 19:30

•     Incontro con le redazioni de LINKiesta e Lettera43 [@La Rocca]

Incontro/presentazione tra direttori e redazioni di due delle più lette testata italiane online. Un occasione per conoscere faccia a faccia chi produce le notizie sulla rete. Moderatore: Barbara Sgarzi.

dalle ore 20:00 alle ore 20:30

•     avoicomunicare.it presenta: “Itali@ambiente” [@La Rocca]

Anteprima assoluta di 30′ del documentario “Itali@mbiente”, realizzato da avoicomunicare e Telecom Italia con l’aiuto della rete. In collaborazione con WWF Italia. Con Mario Tozzi e Loredana Grimaldi.

dalle ore 21:00 alle ore 23:30

•     Premiazione MBA – Macchianera Blog Awards 2011 [@La Rocca]

La cerimonia di premiazione della settima edizione dei “Macchianera Blog Awards”: migliori siti e blog scelti e votati dagli utenti della rete. Presentano: Andrea Delogu e Gianluca Neri.

Commenti

Post popolari in questo blog

Le otto montagne di Paolo Cognetti

È una storia di formazione, di padri, di figli e di amicizia. Al centro della storia la montagna, più che un luogo un altro personaggio, il principale, un simbolo.
Pietro vive a Milano è un ragazzino introverso, la mamma lavora in un consultorio e il papà è un chimico. Appena possono e soprattutto in estate si trasferiscono in montagna, a Grana un paese ai piedi del monte Rosa. I genitori si sono conosciuti in montagna, innamorati e sposati, Pietro in montagna ha conosciuto Bruno, il suo unico amico. Bruno ci vive in montagna, porta al pascolo le mucche, lavora il formaggio con i cugini e gioca con Pietro tra i ruderi e il torrente. In quegli anni Pietro inizia a camminare con il padre alla scoperta delle cime e di se stesso e in quelle montagne dopo la morte del padre lì lo riscoprirà.Cognetti è proprio bravo, usa la lingua senza fronzoli, le parole sono quelle giuste, concrete. Le otto montagne è un caso editoriale, venduto circa in 30 paesi in occasione della Fiera di Francoforte, …

Una sera di luglio di Carlo Scalfaro

Una sera di luglio del 1961, Carlo Scalfaro salii su un treno, aveva quindici anni. Il treno era diretto a Torino dove si sarebbe svolta la manifestazione nazionale della federazione giovanile comunista e la mostra “Italia 61” organizzata per la celebrazione dei primi cento anni dell’Unità d’Italia. Questo libro è il racconto del percorso personale, politico di quel ragazzo, di quella generazione a partire da quella sera del 1961. Un racconto di parte, di un comunista che ancora in larga misura analizza la realtà attraverso il metodo marxista, senza ritenersi sconfitto ma sapendo che la battaglia per un mondo nuovo è stata irrimediabilmente perduta. Carlo Scalfaro è stato un dirigente del Partito comunista catanzarese e poi un dirigente sindacale della Cgil. Attraverso i suoi ricordi questo libro restituisce a chi c’era la memoria di quegli anni, a chi non c’era fornisce elementi di conoscenza su un periodo molto vivace della storia calabrese e italiana, dall’omicidio di Gigino Silipo…

L'impero virtuale di Renato Curcio

Un piccolo libro, si legge in qualche ora, ma vi lascerà la mente occupata per giorni interi. Tanti sono, infatti, gli elementi che Curcio ha analizzato e che aprono a una riflessione cosciente sull’impero virtuale. La scrittura asciutta e discorsiva permette una comprensione del testo anche se i temi trattati sono enormi. Da non sottovalutare è la preziosa bibliografia che fornisce ulteriori indicazioni per chi abbia voglia di approfondire.

Il libro non racconta la storia di Internet e non ci trovate delle prese di posizione a favore o contro, il lavoro di Curcio non si pone né tra gli “apocalittici” né tra gli “integrati”. Internet è tante cose: è evidente che ha velocizzato la possibilità di comunicare e semplificato lo scambio di contenuti, ma questo testo ci illumina, ci dà gli elementi di comprensione per svelare il mondo “altro” in cui il “me altro”, “un me con altro nome” virtualmente vive.  Siamo oramai abituati a considerare come normale il controllo dei contenuti che scambiam…