Passa ai contenuti principali

Super 8 di J.J. Abrams



Il 10 Giugno esce nelle sale  americane Super 8, diretto da  J.J. Abrams , tratto da un suo racconto originale il film di Amblin Entertainment e Bad Robot Production, è prodotto da Steven Spielberg , Abrams e Bryan Burk  che ha già colloborato con Abrams , noto sopratutto per aver prodotto la serie tv Lost, interpretato da Joel Courtney, Elle Fanning, Kyle Chandler e Noah Emmerich.

L’uscita italiana è stata fissata al 30 settembre.

 “Nell’estate del 1979, un gruppo di amici in una piccola cittadina dell’Ohio è testimone di un catastrofico incidente ferroviario mentre sta girando un film in  Super 8 da subito sospettano che non si è trattato di un incidente. Dopo poco tempo, scomparse sospette ed eventi inspiegabili cominciano a verificarsi in città, e il Vice sceriffo tenta di scoprire la verità - un qualcosa di più terrificante di quanto ognuno di essi abbia potuto immaginare.”

La pellicola, è ambientata tra la fine degli anni Settanta e gli inizi degli anni Ottanta, Abrams ammette che il film poteva essere stato girato anche ai giorni nostri ma voleva descrivere questa passione inusuale per dei bambini del '79. Dei giovani leggermente emarginati e stravaganti come erano loro, ammette Spielberg.


Con l'approssimarsi dell'uscita nelle sale di Super 8, il sito ufficiale del film ha lanciato una sottopagina chiamata Development Room che ha lo scopo di aiutare i partecipanti alla campagna virale di sbloccare le ultime clip della bobina al centro del virale della Editing Room.

Dai vari video legati alla campagna virale di Super 8, l'attenzione si sposta sulla carta stampata in particolare sul fumetto di Super 8, scaricabile dallo store ufficiale di Rocket Poppetteers.

Per ingannare il tempo prima dell’uscita potete trovare altre informazioni anche sulla pagina ufficiale del film su  Facebook e su Twitter


Commenti

Post popolari in questo blog

Come donna innamorata di Marco Santagata

Non luogo a procedere di Claudio Magris

Nei romanzi storici realtà e finzione si alternano, si mischiano; accade anche nell’ultimo libro di Magris. Il protagonista, che non viene mai nominato, è ispirato a Diego de Henriquez, nome poi italianizzato inDiego de Enriquez, fu uno studioso e collezionista triestino di cimeli soprattutto bellici.  Enriquez fu un archivista della guerra, non perché amava i suoi orrori, ma, al contrario riteneva la pace il bene sommo dell’umanità, convinto che il Museo“Centro internazionale abolizione guerre e per la fratellanza universale e per l’abolizione del male e della morte dal passato e dal futuro, a mezzo dell’invenzione del tempo quale conseguenza dello svincolamento dallo spazio-tempo”, potesse essere un potente modo per ricordarlo.
Il Museo venne realizzato dopo la sua morte, avvenuta in circostanze misteriose il 2 maggio 1974, durante un incendio notturno sviluppatosi in uno dei suoi depositi. Diverse sono state le inchieste ma non hanno portato da nessuna parte; si passerà presto dall&…

Mussolini, Soldi, Sesso e Segreti

Sesso come strumento di controllo e di potere: dossier, lettere, minacce, accuse vere e false oscenità, inganni, arresti, frodi, ricatti, utilizzati come arma politica.
Ma non è attualità, anche se ci sono diverse affinità con il presente, segno che l’Italia non cambia e che la radice marcia è ben salda.
E’ il film – documentario che questa sera alle 21:05 aprirà il nuovo ciclo “La Grande Storia”, con l’aiuto di documenti dell’Archivio di Stato, vengono raccontate truffe e speculazioni, profitti illeciti, malversazioni, scandali, carriere strepitose del Regime. E poi soldi e sesso, ma anche Segreti.
Rapporti con le logge, ed alleanza con i gran maestri, e la chicca, da poco svelata: nel 1942Mussolini ha fatto accreditare su un conto dello IOR, l’Istituto Opere Religiose, la banca del Vaticano, ben tre milioni di dollari, circa 61 milioni di euro, con l’ordine di trasferirli negli Stati Uniti.
Gli ingredienti sono ben noti, passano gli anni cambiano i commensali, ma il banchetto “Ital…